Carlo Savinelli, 30 anni della provincia di Caserta, un volto che nel mondo del texas hold’em live non ha bisogno di presentazioni, è il vincitore del trentesimo People’s Poker Tour.
L’edizione che chiudeva la stagione 2016, è stata ospitata dal Casinò municipale di Campione d’Italia, dove nei 5 giorni del Main Event, sono stati giocati quasi 34 livelli da un’ora.
Il poker player campano ha conquistato il trentesimo P-Globe, sbaragliando la concorrenza di buona parte del top field italiano capace di generare 499 entries ed un prizepool da oltre 242mila euro.
Savinelli che nell’heads-up finale ha avuto la meglio su Roberto Villa, oltre che per il suo stile di gioco si è distinto anche per un esemplare gesto di solidarietà: come annunciato alla vigilia, il 5% dei 52.100 euro che costituivano la prima moneta, sarà devoluto nell’ambito dell’iniziativa ‘Poker chain for Amatrice’ pensata per sostenere le popolazioni colpite dal sisma dello scorso agosto.

“Sono particolarmente contento per questo risultato – è stato il suo commento a caldo – perché nell’ultimo periodo ho dovuto ridurre di molto le mie partecipazioni agli eventi live, a causa di un problema di salute. Mi sono molto divertito nel corso di questo torneo e credo che una struttura bella come quella che caratterizza il People’s Poker Tour, possa legittimamente ambire alla distribuzione di premi anche più importanti”.

Il Final Table vinto da Savinelli ha distribuito circa 180mila euro. Qui di seguito, la classifica del tavolo finale e i premi assegnati ai nove concorrenti giunti al final day:
1- Carlo Savinelli 52.100 euro
2- Roberto Villa 35.500
3- Massimo Rossi 26.800
4- Alessandro Minasi 20.100
5- Andrea Montini 14.800
6- Angelo Benatti 11.600
7- Mirco Ferrini 8.200
8- Samantha Algeri 6.300
9- Mirko Abbracciante 5.255
La magia del People’s Poker Tour, le interviste, i contributi ed i volti dei protagonisti, il flusso streaming realizzato durante il torneo, possono sempre essere rivissuti grazie all’hashtag #PPTourXXX con cui è stato indicizzato il media coverage dell’evento.

Commenta su Facebook