Il poker live sì, ma secondo i criteri e la tradizione del People’s Poker Tour.

Questo il motto che sembra ispirare il provider Microgame che dal prossimo 8 dicembre, riporterà al casinò di Campione d’Italia il PPTour. La tappa che chiude la stagione 2016, può già vantare circa 200 players qualificati dai sat online, ma l’obiettivo ricercato è il superamento del record di iscrizioni raggiunto nel corso dell’ultima uscita: 674 entries che produssero un’area in the money da 327mila euro.

 
La politica di ampia inclusione che offre quotidianamente occasioni di qualifica a costi super contenuti, non ha ceduto il passo a possibili garantiti sul Main. “Una scelta – spiegano dall’organizzazione – basata sul grande rispetto nutrito verso i giocatori che non hanno necessità di essere abbagliati con promesse di garantiti, ma concretamente accompagnati in un percorso che garantisca a tutti i profili una chance di partecipazione. Solo in questo modo è possibile ottenere una partecipazione convinta e diffusa, in grado di superare qualunque garantito”.

 
Freeroll per partire nella scalata, o satelliti che qualificano a pochi centesimi, Microgame non modifica la propria strategia e rilancia la proposta alla luce del successo ottenuto. Anche dal vivo, ad esempio, sarà possibile conquistare l’ingresso al Main, grazie ai sat di qualificazione che precederanno i due day1.

 
Stesso discorso per l’accoglienza e la permanenza in trasferta: si consolida la tendenza alle coccole di Microgame che offrirà alcuni benefit strategici a tutti gli iscritti. Dopo aver assicurato ai qualificati online un bonus prelevabile, sul posto saranno assicurati sconti del 50% per le consumazioni realizzate presso il casinò. Mentre, per agevolare la scelta tra le varie accomodation disponibili e per favorire una valutazione tra tutte le fasce di prezzo, sarà allestito un servizio navetta, attivo dalle 11 alle 5 del mattino, che collegherà i giocatori con Lugano. Nel vicino centro svizzero, infatti, ciascun giocatore potrà gestire il proprio budget trasferta senza essere vincolato a spese troppo esose.

 
Il poker è sicuramente importante per Microgame ma i giocatori si confermano in cima alle preoccupazioni del PPTour: scelte che confermano la volontà del provider leader in Italia di mettere a disposizione dei propri clienti e dei relativi players, un grande evento di texas live ma soprattutto una festa!

Commenta su Facebook