(Jamma) La Gambling Commission greca ha ufficialmente avviato la modifica delle disposizione relative alla introduzione dei terminali per il gioco tipo,Vlt. Secondo indiscrezioni giornalistiche la Commissione preposta alla regolamentazione delle attività di gioco ha concluso la stesura del nuovo regolamento che introduce significative variazioni al precedente rispetto al quale la OPAP aveva deciso di appellarsi ai tribunali internazionali.

Il nuovo regolamento introduce il concetto di moderazione ‘obbligatoria’, ovvero la possibilità per il giocatore di impostare un limite massimo alle giocate, oltre a limiti orari e distanze minime tra le sale da gioco. La modifica al regolamento permetterebbe di ‘sbloccare’ il mercato delle Vlt da cui lo Stato si attendeva entrate per almeno 200 milioni l’anno.

Questi interventi, ha fatto sapere la Gambling Commission, si aggiungono alle altre disposizioni applicabili del quadro normativo previsto per le VLT, come ad esempio la scheda di ogni singolo giocatore. Ricordiamo che la Grecia è uno dei pochi paesi al mondo in cui è inserita la scheda per singolo giocatore. La scheda richiede l’identificazione completa del giocatore e contiene i dati personali e i limiti fissati dal giocatore, consentendo alla Commissione di intervenire immediatamente e in modo efficace per garantire la protezione dei giocatori e dei gruppi sociali vulnerabili.

Il controllo sulle vlt ha lo scopo di garantire :

1) Una protezione coerente e sistematica del pubblico interesse.
2) Minimizzare le conseguenze negative legate alla partecipazione al gioco d’azzardo.
3) Promozione di principi (regole) d
i controllo sul gioco.
4) La lotta contro l’organizzazione illegale e lo svolgimento del gioco d’azzardo.
5) L’esercizio effettivo della
supervisione da parte della Commissione .

 

Da ricordato che OPAP si era aggiudicata i diritti per l’installazione di 35.000 terminali da gioco dietro versamento di 560 milioni di euro.

Commenta su Facebook