Ippica in pista, divertimento e gastronomia fuori: venerdì 6 gennaio ingresso gratuito all’ippodromo milanese del Gruppo Snai, dove si festeggerà il nuovo anno – La vecchina arriverà su una carrozza e distribuirà regali e dolci ai bambini

Dopo Babbo Natale, apparso a La Maura nel giorno di Sant’Ambrogio, ora tocca alla Befana. La prodiga vecchina farà il suo ingresso nell’ippodromo Snai il 6 gennaio, in una giornata di festa e di cavalli, nella quale le famiglie milanesi potranno salutare il nuovo anno in un’atmosfera ancora natalizia.

Ingresso gratuito a partire dalle 11.30, il programma della giornata miscela senza soluzione di continuità corse al trotto (saranno otto, la più importante è il Premio Epifania) e intrattenimento, lusingando abbondantemente il palato dei presenti: dalle 12.00 saranno offerti a tutti cotechino e lenticchie, accompagnati da vino Barbera, mentre nel pomeriggio si potranno assaggiare panettone, pandoro e prosecco. Per i bambini, nell’area animazione, pop-corn e zucchero filato.

A proposito dei più piccoli: a partire da mezzogiorno saranno organizzati giochi e laboratori presso l’area animazione. La Befana arriverà alle ore 15.00 circa: farà il suo ingresso in pista non su una scopa ma a bordo di una carrozza storica, portando doni e calze piene di dolci e caramelle da distribuire ai bambini.

Emozioni anche per i grandi, che potranno prenotare un giro di pista in sulky, per gustare dal vivo le sensazioni che si vivono in corsa.

La corsa principale di venerdì è il Premio Epifania, prova a handicap sui 1.650 metri (i cavalli migliori partono da distanze superiori) con partenza con i nastri elettronici e riservata a trottatori di quattro anni, dove l’attenzione sarà puntata su Universo d’Amore, appena rientrato da un’esperienza francese a Vincennes: nonostante i 40 metri di arretramento rispetto al primo nastro, è sicuramente il cavallo con le maggiori qualità nel gruppetto che si presenterà al via, e se il suo driver, Mauro Baroncini, riuscirà a recuperare rapidamente lo svantaggio farà una corsa da protagonista. Principale avversario Ulma, che dovrà recuperare “solo” 20 metri e che si è messa in luce a La Maura nel Premio Noriana Rosso del 25 ottobre scorso: la sua regolarità in pista potrebbe essere la carta vincente del driver Andrea Guzzinati. L’incognita è invece Uranie Kiu Bar, affidata a Harri Rantanen: il suo potenziale tecnico è elevato, ma purtroppo è molto spesso vittima di squalifiche per rottura, esito con cui ha concluso anticipatamente le ultime tre prove consecutive disputate a La Maura. Se questa volta manterrà la regolarità potrebbe avere più di una chance. Campo partenti completato da Uragano Pit (con Luca Lovera), Unicum Rl (Salvatore Dell’Annunziata) e Uptown Kronos (Christian Rizzo).

Il resto del programma comprende sette corse di cui due riservate ai gentleman driver, i guidatori non professionisti (Premi Galantine e Jessie Turner), tre “condizionate” (Premi Dolly Clark, Lestie Hanover e Zelda) e due per categoria (Premi Mitzi Hanover e Solola).

Un picchetto d’onore della Polizia locale di Milano presenzierà alle premiazioni.

Quello del 6 gennaio è il primo appuntamento ippico dell’anno nell’area di San Siro dedicata al trotto. Per il Gruppo Snai è anche l’occasione per ribadire una linea ormai consolidata dopo i successi di pubblico del 2016: fare cioè dell’ippodromo non solo un luogo esclusivo dell’ippica, ma anche un punto d’incontro immerso nelle dinamiche cittadine, dove proporre intrattenimento, spettacoli e nuove tendenze. In questa chiave, gli ippodromi Snai di San Siro galoppo e La Maura trotto annunciano un 2017 ricco di sorprese.

Commenta su Facebook