(Jamma) – Il Consiglio di Stato ha respinto, tramite ordinanza, il ricorso presentato contro il Ministero dell’Interno e la Questura di Reggio Calabria in cui si chiedeva la riforma “dell’ordinanza cautelare del T.A.R. per la Calabria, Sezione staccata di Reggio Calabria, n. 82/2016, resa tra le parti, concernente il rigetto di una istanza di rilascio di una licenza per raccolte del gioco lecito”.

I giudici hanno “considerato che non emergono elementi che inducano a riformare l’ordinanza impugnata e ad accogliere la domanda cautelare formulata in primo grado, in ragione delle circostanze emerse in sede amministrativa”.

Commenta su Facebook