(Jamma) – Altre due sale scommesse abusive finiscono sotto sequestro. E’ questo l’esito degli accertamenti effettuati a Palermo in due attività che raccoglievano le giocate per conto di bookmaker stranieri privi di concessione dei Monopoli di Stato. In campo agenti della polizia di stato e della sezione Amministrativa della Questura.

Al titolare della prima delle due attività, pur essendo in possesso di regolare licenza di pubblica sicurezza per un’altra sala giochi, aveva proseguito nell’attività illecita. I gestori dei due esercizi sequestrati, privi dell’autorizzazione di polizia per la raccolta delle scommesse, sono stati denunciati penalmente. Sotto sequestro anche varie postazioni informatiche, monitor e ricevute di “giocate”.

“I risultati – spiegano dalla Questura – dimostrano che il fenomeno delle scommesse abusive è dilagante e riguarda varie zone della città, distanti anche diversi chilometri l’una dall’altra. Le iniziative di contrasto dell’attività abusiva hanno finora incontrato l’avallo dell’autorità giudiziaria: proprio oggi è pervenuta la convalida di sequestro di un esercizio chiuso qualche giorno fa dagli agenti della Questura”.

Commenta su Facebook