(Jamma) – Si assentava dal lavoro per andare a giocare alle slot nella vicina tabaccheria, ma per il giudice non è colpevole. La sentenza è stata emessa a Lanciano (CH) nei confronti di un dipendente comunale accusato di truffa ai danni dell’ente.

 

Il dipendente del Comune di Lanciano era stato sorpreso due anni fa dal sindaco mentre, dopo ave timbrato il cartellino, si era recato nella tabaccheria vicino al Municipio per acquistare delle caramelle. Lì non avrebbe resistito al ‘fascino’ delle macchinette. Il dipendente è stato però assolto dall’accusa di truffa da parte del Comune perché, come attestato dai certificati medici, affetto da ludopatia.

Commenta su Facebook