(Jamma) – Nella giornata del 23 novembre, presso la Hall dell’Ospedale Manzoni, gli operatori del Servizio Prevenzione e Cura nuove dipendenze dell’ASST di Lecco svolgeranno una giornata di sensibilizzazione sul problema del gioco d’azzardo distribuendo materiale informativo e illustrando i servizi offerti dall’Azienda lecchese.

Presenti, con gli specialisti del Servizio, anche gli operatori di Solevol, il Centro Servizi per il Volontariato, che raccoglieranno e firme per la “Carta dei Valori sul gioco”, documento che enuncia alcuni principi contro l’azzardo e propone l’assunzione di piccoli impegni.

La particolare iniziativa rientra tra le azioni di prevenzione e contrasto alle forme di dipendenza dal gioco d’azzardo lecito del progetto “Non giochiamoci il futuro”, iniziativa provinciale che si pone l’obiettivo di incidere sulla conoscenza e sulla consapevolezza dei rischi del gioco d’azzardo attraverso un diffuso livello di sensibilizzazione sociale.

“Dal 2009 offriamo un trattamento specifico e gratuito per le persone e le famiglie coinvolte nel problema del gioco d’azzardo – spiega Damaris Rovida, Responsabile del Servizio Prevenzione e Cura nuove dipendenze dell’ASST di Lecco – Nella nostra provincia sono stimati circa 4.000 giocatori problematici e la spesa procapite annua destinata all’azzardo è di 1.400 euro. È necessario, perciò, far conoscere sempre più le conseguenze a cui il gioco d’azzardo può portare e informare i cittadini sulle modalità di accesso ai servizi offerti sul nostro territorio di supporto alle persone e alle famiglie che vivono questo problema”.

 

Commenta su Facebook