C’è la festa. C’è la storia. E, poi, ci sono corse da vivere e gastronomia da gustare, grande musica, artigianato e un gioiello di impianto da scoprire. Sabato 12 novembre, in occasione della chiusura della stagione, l’ippodromo milanese San Siro Galoppo si trasforma in uno straordinario crocevia di emozioni, a beneficio di un pubblico atteso di oltre 15 mila persone.

La storia, dicevamo: nella giornata, verranno celebrati i 110 anni della Società Trenno, il primo nucleo del Gruppo Snai. La pietra da cui è partita una più che secolare storia italiana di cavalli, sport e passione, evoluta nel tempo e approdata ora a una svolta societaria, la fusione con il gruppo Cogemat, che ne amplia confini e ambizioni.

La festa: grande attesa, alle 14,30, per una performance piano e voce dello special guest Raphael Gualazzi, che si esibirà in un palco montato fra pista e tribuna. Raffinato musicista dalle venature jazz-blues, esploso nel 2011 al Festival di Sanremo con la vittoria nella categoria Giovani, l’artista di Urbino, che compie 35 anni proprio il giorno prima della festa di San Siro, è uno dei talenti più brillanti del nostro panorama musicale. Ha scalato di recente le classifiche con la hit disco d’oro “L’Estate di John Wayne”, che su YouTube è oltre le 6 milioni di visualizzazioni. Il disco “Love Life Peace” uscito a fine settembre è stabilmente presente nella classifica di vendita dei dischi. Uno dei brani “Buena Fortuna” in coppia con Malika Ayane, è sigla di coda della nuova edizione del “Rischiatutto” di Fabio Fazio. Lo short live all’ippodromo sarà un piccolo assaggio del “Love Life Peace Tour”, che dal 18 novembre porterà l’artista sui palchi dei principali teatri d’Italia.

Le note magiche di Gualazzi non saranno le sole a risuonare nell’area di San Siro: i viali alberati saranno percorsi dai Musicanti di San Crispino, marching band di 14 elementi che suonano camminando, dando fiato a meravigliosi ottoni, con accompagnamento di grancassa e percussioni.

Musica, ma anche gastronomia: Food Trucks e Apecar attrezzati nella zona della fontana e ai piedi del Cavallo di Leonardo proporranno specialità espresse e pensate per soddisfare i palati più diversi. Presenti anche cinquanta stand di artigiani selezionati, da cui prendere idee regalo in un clima già prenatalizio. I bambini potranno invece passeggiare in sella ai pony e divertirsi nell’area paddock, che sarà interamente dedicata a loro con animazione gratuita: giochi vari, disegni e baby dance.

E poi, naturalmente, le corse: dalle 13.20 alle 18.30 sarà grande galoppo. In primo piano, la Gran Corsa Siepi, che si disputa dal 1893 ed è il più importante appuntamento dell’anno a San Siro per gli specialisti delle corse a ostacoli. Prima però un appuntamento per veri intenditori: dalle 11.50 alle 12.40, presso il tondino di presentazione, si terrà un’asta di purosangue in allenamento a cura dell’Anac (Associazione nazionale allevatori cavallo purosangue); saranno battuti all’asta circa 20 cavalli.

Una batteria del Reggimento artiglieria a cavallo della Brigata di cavalleria Pozzuolo del Friuli sparerà un colpo di cannone a salve per sancire la chiusura della 129ma stagione di corse al galoppo di San Siro. Il cannone è un pezzo storico Krups del 1906 (lo stesso anno di fondazione della Trenno), nella configurazione che ha partecipato alla campagna di Russia: nel 1942 il Reggimento, insieme al Savoia Cavalleria, ha preso parte alla carica di Isbuscenskij, passata alla storia per essere l’ultima carica a cavallo condotta dal Regio Esercito italiano contro truppe regolari.

«Il 12 novembre – dice Fabio Schiavolin, ad del Gruppo Snai – celebriamo i 110 anni della nostra storia e il rapporto che lega l’ippica a Milano. Un rapporto di cui l’impianto di San Siro, unico ippodromo al mondo dichiarato monumento di interesse nazionale, è lo straordinario emblema. Crediamo che il modo migliore per valorizzare questo meraviglioso impianto, e quindi la nostra storia, sia avvicinarlo sempre di più alla vita milanese, rappresentandone l’arte, la cultura, la musica e lo spettacolo. E così in questa stagione, pur preservando la vocazione ippica, abbiamo organizzato all’ippodromo numerose iniziative dirette a tutti i cittadini. Gli oltre 100.000 accessi registrati, il 15% in più rispetto alla stagione passata, ci dicono che andiamo nella direzione giusta e che la città ha voglia di scoprire e vivere questi meravigliosi spazi».

Ancora una volta, quindi, l’ippodromo si trasforma in un luogo di aggregazione cittadina, secondo la linea fortemente voluta dal Gruppo Snai e certificata dal successo di pubblico. La giornata sarà anche l’occasione per godere del fascino liberty dell’impianto milanese, con il suo strepitoso parco botanico e la mole del “Cavallo di Leonardo”, la più grande scultura equestre del mondo. Basterà partecipare al tour gratuito “Scopri San Siro”, organizzato per isole tematiche, un’occasione perfetta per scoprire un gioiello tornato a brillare.

Orari:

11.30 Ingresso – pubblico

12.00 Inizio attività food truck ed espositori

13:20 Inizio corse

14.30 short live Raphael Gualazzi

Commenta su Facebook