(Jamma) – Nel 2013 il Direttore Tecnico di Merkur Gaming Perù, Luis Asmat, ha ideato e prodotto, come mezzo per comunicare in modo più efficace con un segmento vitale dei casinò, la forza lavoro, una conferenza tecnica e un seminario che sono stati intitolati ‘Tech Treffen’. Il concetto si è dimostrato così utile che quest’anno è stato esteso oltre il Perù per includere Messico e Colombia; diventando conosciuto collettivamente come ‘Tech Treffen Tour 2016’.

Con tappe Città del Messico, Lima e Bogotà e utilizzando lo stesso formato e ordine del giorno il tour ha avuto il Merkur Gaming Product Manager, Hartmut Sanger, come relatore principale in tutte e tre le sedi. Questi ha coperto una vasta gamma di argomenti, dai prodotti di prima installazione fino ai requisiti tecnici.

Con una presenza media di 50 tecnici di alto livello in ogni sede il Tech Treffen ha garantito la simultanea traduzione in spagnolo/inglese ed è stato universalmente accettato dai partecipanti come un evento estremamente utile; questo non solo perchè ha fornito informazioni chiave, ma anche per il fatto che ha permesso ai delegati di avere tutto il tempo per confrontarsi con i colleghi del settore partecipando ad una preziosa sessione di domande e risposta.

Tomas Mieles, direttore vendite per Merkur Gaming Americas, in merito al Tour ha affermato: “Trasformare il Tech Treffen in un tour ha permesso di capitalizzare le esperienze acquisite nel corso degli ultimi tre anni in Perù, ottenendo un successo fantastico. Ogni paese, naturalmente, ha le proprie esigenze tecniche ed i nostri esperti locali affrontato queste in dettaglio, nel quadro di un programma globale già dimostrato. In Messico, per esempio, noi crediamo che questo è stato il primo evento del genere mai presentato in quel paese e il suo valore è stato visto chiaramente. Il nostro tour sarà certamente di nuovo in pista nel 2017 e, con Merkur Gaming sempre più attiva in Argentina, possiamo già prevedere che l’evento sarà esteso a tutti e quattro i paesi chiave per le attività di gioco dell’America Latina. In particolare, vorrei ringraziare tutti i nostri collaboratori coinvolti nella preparazione e nell’esecuzione del nostro tour 2016 e congratularmi anche con i delegati che hanno partecipato ai tre eventi, questi prendono vita infatti attraverso la loro partecipazione e le loro interazioni vivaci durante le sessioni”.

Commenta su Facebook