(Jamma) Nel giugno 2016 la Banca centrale europea (BCE) ha attivato un programma destinato a rilanciare l’economia della zona euro. Programma che, come annunciato ieri da Draghi, si è deciso di estendere a tutto il 2017.  Si tratta del programma di ‘quantitative easing’. Negli ultimi anni ingenti somme sono state spese dalla Banca centrale europea con l’obiettivo di stimolare la crescita con prestiti a basso costo messi a disposizione di banche per l’acquisto di obbligazioni . Il programma di acquisto di titoli Corporate (CSPP) è stato deciso nel marzo scorso , da allora la BCE ha speso 46 miliardi di € in obbligazioni societarie.  Secondo una stima si dovrebbero raggiungere € 125.000.000.000 entro settembre 2017.
Finora le banche sono state i destinatari principali di questo programma ma dal giugno scorso la BCE ha fatto un ulteriore passo avanti e ha iniziato a comprare obbligazioni societarie, in sostanza, facendo prestiti a basso costo alle imprese. Le obbligazioni non vengono acquistate direttamente dalla BCE, ma è questa che coordina l’acquisto vero e proprio in modo decrentrato attraverso dei banche centrali, tra cui la Banca d’Italia e il suo corrispettivo finlandese . E’ quest’ultima che ha deciso di inglese nella sua lista tre obbligazioni che fanno capo a Novomatic, l’unica società del settore del gambling tra quelle interessate.

Commenta su Facebook