(Jamma) – “L’Associazione Nazionale Sapar è sempre impegnata su più fronti per la tutela del gestore e la difesa dell’occupazione.

In particolare ci siamo attivati sia con il Ministero dell’Economia e delle Finanze che con il Ministero dello Sviluppo Economico per richiedere una proroga delle scadenze fiscali relative al Prelievo Erariale Unico nelle zone maggiormente colpite dal terremoto, visto che in molti casi non è possibile operare la raccolta delle somme maturate perché contenute all’interno di apparecchi presso pubblici esercizi inagibili o interessati da crolli e comunque irraggiungibili.

Non appena otterremo un riscontro in merito, vi daremo notizia tempestivamente. Il 24 ottobre si è svolto a Mestre il primo corso di formazione realizzato da Sapar e Ulls 12 veneziana; l’evento ha riscontrato un forte interesse e partecipazione di esercenti e gestori, ma anche del sindaco di Spresiano Marco Della Pietra, che ha accolto favorevolmente l’iniziativa promossa dalla Sapar. Il prossimo appuntamento è previsto per lunedì 7 novembre alle ore 15.00, sempre al padiglione Rama di Mestre.

Martedì 25 ottobre, invece, si è riunito il consiglio direttivo Sapar: è stato un momento importante di condivisione delle problematiche del settore e l’occasione per concertare insieme la linea associativa da portare avanti. Continua la raccolta firme per protestare contro le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Matteo Renzi di eliminare le Awp da Bar e Tabaccherie. Ti chiedo ancora una volta di partecipare attivamente firmando, e facendo firmare, questo importante documento; potrai richiedere il modulo inviando una email a segreteria@sapar.info.

Proseguono gli incontri dell’Associazione Nazionale Sapar con le amministrazioni comunali per discutere dei regolamenti in materia di giochi. Venerdì 28 ottobre, durante un’audizione congiunta Commissione Welfare e Attività Produttive del Comune di Latina, sono state ascoltate le istanze proposte dalla delegazione Sapar in vista dell’elaborazione della bozza normativa per disciplinare l’attività di sale giochi e locali pubblici. Purtroppo, in linea generale, ho riscontrato una scarsissima conoscenza del settore giochi da parte dei rappresentanti istituzionali: dispiace constatare come ci sia totale inesperienza e nessuna documentazione della materia sulla quale si va a legiferare e che, consapevoli di quanto sta accadendo in altri comuni italiani, non ci si ponga minimamente il problema dei danni economici che una normativa mal fatta potrebbe causare alle aziende e all’occupazione. Stiamo lavorando affinché le nostre istanze vengano recepite correttamente.

Infine mercoledì 9 novembre saremo ricevuti dal Comune di Firenze, sempre per discutere delle normative in materia di giochi, mentre giovedì 10 novembre il Presidente della delegazione lombarda Massimo Roma ha convocato per le ore 14.30 l’assemblea dei soci della Lombardia. Al centro del dibattito la Legge di stabilità, la linea politica associativa e la raccolta firme. Vista l’importanza degli argomenti, invito tutti i soci a partecipare numerosi.
Come sempre non mancherò di aggiornarvi tempestivamente su qualsiasi novità riguardante l’Associazione e tutto il comparto”.

Corrado Luca Bianca (Segretario Nazionale Sapar)

Commenta su Facebook