(Jamma) – In occasione dell’avvio in commissione Sanità del percorso di approvazione di un testo unico regionale sulle disposizioni finalizzate alla prevenzione e al trattamento del gioco d’azzardo patologico (GAP) e della dipendenza da nuove tecnologie e social network, Paolo Gioacchini, membro del Comitato di Presidenza As.tro e responsabile per la Regione Marche, nonché Presidente di R.E.I, Rete Egida Italia, ha incontrato questa mattina (7 ottobre ndr) il Presidente dell’Anci Marche Maurizio Mangialardi e Luca Marconi, consigliere regionale e relatore di maggioranza del Testo.

“Ringrazio i rappresentanti istituzionali che hanno reso possibile questo confronto aperto e cordiale – ha detto Gioacchini – Dal canto nostro, offriremo la più ampia collaborazione affinché il testo che sarà emanato possa rispondere adeguatamente alle esigenze del territorio, pur tutelando il mondo dell’impresa. Noi mettiamo a disposizione la nostra esperienza e le nostre competenze come operatori nel settore dell’intrattenimento perché i provvedimenti legislativi adottati siano davvero efficaci. Come As.tro e Rete Egida Italia abbiamo una particolare sensibilità a portare avanti azioni per risolvere le criticità del settore, e vogliamo farlo in sinergia con le istituzioni e con il mondo della sanità”. Nell’ambito dell’iniziativa, lo stesso Gioacchini ha avanzato alcune proposte, elaborate all’interno dell’associazione, incentrate soprattutto sulla prevenzione e formazione. “Si tratta di percorsi – ha concluso Gioacchini – che riteniamo funzionali alla risoluzione delle maggiori problematiche del comparto – ovvero GAP, illegalità, disinformazione… – in alternativa a quelli inutili e controproducenti, come le distanze dai luoghi sensibili e le restrizioni degli orari in cui poter giocare, che rischiano di produrre effetti contrari a quelli desiderati” .

Commenta su Facebook