(Jamma) – “Il nostro mondo è sempre in fermento. L’approssimarsi di nuovi bandi che riguardano i giochi pubblici ha messo in movimento vecchi concessionari e nuovi soggetti che si apprestano ad entrare nel mercato, proponendo ai ricevitori variazioni contrattuali o pre-contratti per la costruzione di una nuova rete” spiega in una nota il Sindacato Totoricevitori Sportivi.

 

“Anche il settore dei servizi al cittadino ha decisamente stimolato l’interesse di operatori vecchi e nuovi che stanno cercando di consolidare il rapporto con i propri punti vendita o di aprirne di nuovi. L’operazione è legittima, ma dobbiamo fare attenzione! Pur confidando nella correttezza dei nostri partner commerciali, è bene non avere fretta di firmare, sia che si tratti di giochi che di servizi. Spesso, infatti, i contratti contengono clausole che possono rivelarsi particolarmente onerose per i tabaccai.

 

In particolare, vi invitiamo a fare particolare attenzione a condizioni contrattuali che: 1) prevedano una durata del contratto molto lunga (in alcuni casi fino a nove anni); 2) includano elevati costi fissi a carico dell’esercente in favore del concessionario (canone di affiliazione, corrispettivo, spese); 3) prevedano l’applicazione di onerose penali in caso di recesso o voltura del contratto; 4) stabiliscano l’obbligo di esclusiva nei confronti del concessionario; 5) prevedano adempimenti difficili da rispettare o potenzialmente forieri di ulteriori costi in quanto tendenti ad imporre modifiche strutturali non sempre realizzabili con la conseguente imposizione di oneri tributari.   Quelli appena citati – aggiunge il sindacato – sono solo alcuni degli aspetti discutibili contenuti nelle proposte contrattuali che circolano nella rete di raccolta.

 

Sebbene l’adesione ai contratti che prevedano tali condizioni sia sempre rimessa ad ogni singolo tabaccaio, nell’esercizio della propria autonomia imprenditoriale, è certamente opportuno sottolineare che gli stessi contratti, una volta sottoscritti, devono essere rispettati in ogni loro clausola. Pertanto, è importante che ciascun tabaccaio valuti bene i contratti che gli vengono sottoposti, facendo particolare attenzione agli aspetti sopra richiamati. Prima di firmare, è meglio informarsi presso il proprio Sindacato Provinciale, sempre supportato dagli esperti legali della Sede centrale. Cerchiamo di evitare sorprese!” conclude STS.

Commenta su Facebook