(Jamma) – “Presso la seconda sezione penale del Tribunale di Bologna – scrive l’associazione AS.TRO – inizierà alle ore 9,30 la penultima udienza dell’anno relativamente al processo black monkey, il dibattimento a cui SISTEMA GIOCO ITALIA – CONFINDUSTRIA SIT partecipa in qualità di parte civile costituita per il supporto dell’istanza di condanna degli imputati avanzata dal P.M. e la richiesta di risarcimento ai danni materiali e morali patiti dal comparto a seguito della concorrenza sleale attuata dalle condotte di gioco illegale contestate agli imputati”.

“Oltre ad avvocati e magistrati, – prosegue la nota dell’associazione – l’udienza sarà aperta, come di consueto ai ragazzi delle scuole e ai simpatizzanti dei movimenti contro le mafie, impegnati nella pregevole opera di sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza della legalità.

Sistema Gioco Italia, nel suo ruolo, è impegnata nella mission di far comprendere la differenza tra il gioco legale, esercitato da aziende che rispettano le norme e le persone e il gioco illegale, tanto pericoloso quanto facilmente “agevolabile” da una “semplicistica” visione proibizionistica delle attività lecite e controllate di gioco, che spesso si afferma come soluzione istintiva al fenomeno, ma che risulta storicamente fallimentare in ogni sua pratica attuazione”.

Commenta su Facebook