SuperEnalotto…. Ecco tutto quello che vorresti sapere sull’estrazione e non hai mai osato chiedere.

Le estrazioni dei numeri vincenti. Una storia che si evolve

Nel regolamento originario, in vigore fino al 30 giugno 2009, la combinazione vincente era legata alle estrazioni del Lotto ed era composta dai primi numeri estratti delle ruote di Bari, Firenze, Milano, Roma, Napoli e Palermo. Qualora il primo numero estratto in una delle ruote suddette fosse stato uguale ad un precedente primo estratto, si considerava valido ai fini del gioco il secondo numero di tale ruota, e così via fino al quinto. A questi numeri si affiancava il cosiddetto “Numero Jolly”, ovvero il primo estratto (o il secondo o il terzo e così via in caso di uguaglianza) della ruota di Venezia, ed il numero “SuperStar”, ovvero il primo estratto sulla ruota nazionale.

Dal 1° luglio 2009, con l’entrata in vigore del nuovo regolamento, la combinazione vincente del SuperEnalotto e i numeri Jolly e SuperStar sono svincolati dai numeri estratti sulle ruote del Lotto, ma vengono gestiti con estrazione autonoma, in particolare utilizzando due macchine estrazionali a mescolamento pneumatico atte a garantire la completa casualità dei numeri: una per determinare la sestina ed il Jolly e un’altra, a parte, per il SuperStar. Le operazioni di estrazione sono gestite da ADM – Agenzia Dogane e Monopoli, Sisal e supervisionate dalla Guardia di Finanza e dal Codacons.

Come funziona un’estrazione – Un rituale rigidissimo

Dietro a un’estrazione del SuperEnalotto vi è un rituale rigidissimo, che non lascia nulla al caso. Si comincia con le prove generali: alle 18.30 vengono fatti i test tecnici, controllati i pc e le macchine estrattrici.

Superati i test, si può procedere con l’apertura della cassaforte videosorvegliata 24 ore su 24. All’interno ci sono 4 valigette chiuse, contenenti ognuna un set di 90 palline: 1 valigetta resta in cassaforte come riserva mentre tra le altre 3 si sorteggia prima la valigetta da dedicare all’estrazione della sestina vincente e del numero Jolly, e poi quella per l’estrazione del numero SuperStar. La terza valigetta viene riposta in cassaforte.

A questo punto, un membro della Commissione d’estrazione prende le palline con guanti di cotone, per non alterarne peso e caratteristiche, e le inserisce nelle urne.

Alle 19.30, con la chiusura del gioco, in un’altra sede la Commissione di determinazione delle giocate vincenti, composta da rappresentanti dei Monopoli, si accerta che le giocate siano registrate su dvd non riscrivibili, le custodisce in cassaforte e infine dà l’autorizzazione ad effettuare l’estrazione.

Le palline vengono mescolate, con un flusso d’aria ad alta pressione, e le sfere estratte vengono scansionate dal lettore digitale e validate dalle due commissioni presenti.

Subito dopo la Commissione di determinazione delle giocate vincenti dà inizio allo spoglio avviando il software che incrocia la combinazione estratta con tutte le combinazioni giocate. Si determinano così il numero dei vincenti e le quote dei premi sia per SuperEnalotto che per SuperStar.

A questo punto il documento ufficiale con i 7 numeri (6 + numero Jolly) e il numero SuperStar viene firmato e controfirmato dai Presidenti, per poi essere spedito via fax alla Commissione di determinazione delle giocate vincenti.

Intanto nella sede di ADM si risistema tutto per la prossima estrazione.

La sala estrazionale di SuperEnalotto e SuperStar è situata all’interno della sede di ADM di Roma – P.zza Mastai – ed è aperta al pubblico.

Quando avvengono le estrazioni

Le estrazioni avvengono ogni martedì, giovedì e sabato alle ore 20.00 circa.

Modalità per vedere i video dell’estrazione
Le estrazioni sono visibili:
sul sito del Corriere della Sera – http://www.corriere.it/lotterie/
sul sito www.superenalotto.it
sulla pagina di Facebook di SuperEnalotto
su SisalTV, la tv presente in ricevitoria.

Per informazioni: Sisal Comunicazione | Tel. 02 8868.971 | sisalcomunicazione@sisal.it|www.sisal.com

Commenta su Facebook