(Jamma) – Condivisa evidentemente la linea difensiva che gli avvocati Marco Ripamonti e Valentina Castellucci stanno sostenendo in diversi ricorsi avanzati dinanzi ai tribunali siciliani avverso ordinanze di pagamento e confisca riguardanti totem e pc.

Gli stessi Monopoli di Stato, in particolare la Sezione di Trapani, successivamente alla presentazione in tribunale di alcuni ricorsi da parte dei predetti difensori, hanno proceduto in autotutela a ridurre le pesantissime sanzioni in prima battuta irrogate (20.000 euro per ciascun totem o pc) all’importo totale di euro 20.000 rideterminato nel suo complesso a prescindere dal numero degli apparecchi sequestrati.

Un primo colpo messo a segno dalla difesa dei ricorrenti, anche se i giudizi, a questo punto, proseguiranno sugli altri diversi aspetti giuridici sulla base dei quali i ricorrenti hanno predisposto gli atti di opposizione.

Nel frattempo, non solo i tribunali siciliani, ma anche Firenze, Pescara ed altri hanno, comunque, già sospeso inaudita altera parte la provvisoria esecutività delle ordinanze ingiunzioni opposte dai difensori medesimi.

Commenta su Facebook