(Jamma) Una proroga non si nega praticamente a nessuno. Nemmeno all’industria delle slot austriaca che, alla vigilia della scadenza del termine per il collegamento delle slot dei casinò al Centro di Calcolo federale ha ottenuto ino slittamento di sei mesi. Tutte le attrezzature gioco d’azzardo deveno infatti essere collegate per legge al Centro di Calcolo federale (BRZ). Secondo un regolamento del Ministero delle Finanze le 2.100 slot machine delle 12 sedi della Casinos Austria dovevano essere già collegate entro il primo gennaio 2017. Ma ora si è deciso che avranno tempo per farlo fino al 1 ° luglio 2017.

Le macchine da gioco al di fuori dei casinò per i quali gli stati hanno assegnato le proprie concessioni, devono essere collegati al Centro di calcolo così come i terminali per videolotterie (VLT) WINWIN.

Casinos Austria è ora in procinto di sostituire più della metà delle sue 2.100 slot per una spsa di circa 19 milioni di euro.

 

Commenta su Facebook